Craco Il Paese Fantasma

Hover Box Element

Craco Il Paese Fantasma

Conosciuto meglio con il nome di “Paese Fantasma” (Ghost Town), a causa della sua evacuazione, iniziata nel 1963 in seguito ad una disastrosa frana; continuata nel ’72 dopo un’alluvione e conclusa dopo il terremoto dell’ ’80.
Solo il campanile della chiesa che sovrasta il borgo è rimasto intatto e continua a resistere alle intemperie e ai cedimenti del terreno.L’abbandono di questo paese, le sue rovine e il suo fenomeno di assestamento hanno contribuito all’arrivo di tanti visitatori facendolo diventare una vera e propria meta turistica oltre ad un prestigioso set cinematografico.Numerose scene di film sono state ambientate, girate e prodotte qui a Craco:“Cristo si è fermato ad Eboli” regia di Francesco Rosi;“La lupa” di Alberto Lattuada;“Classe di ferro”;“Terra bruciata”;“La Passione di Gesù” di Mel Gibson (in particolare l’impiccagione di Giuda);“Basilicata coast to coast” di Rocco Papaleo;“Montedoro”, il più recente; per citarne alcuni fra i più noti. Dal 2015, è candidato a divenire “Patrimonio dell’Umanità” dell’Unesco.”E’ stato inserito nel “World Monuments Found” (Monumenti da salvaguardare nel mondo).Un luogo di arte, storia, paesaggio e dramma.Immerso nei Calanchi , dista circa 45 KM da Matera.Oggi, i suoi abitanti (circa 700) vivono più a valle, fra le frazioni di Craco Peschiera e Caprarico.
Ph: basilicataturistica.it