Miglionico E La Riserva Di San Giuliano

Miglionico E La Riserva Di San Giuliano.
E’ famoso per le vicende legate al maestoso “Castello del Malconsiglio”, dove avvenne il sanguinoso scontro della “Congiura dei Baroni del Regno di Napoli” contro “Re Ferdinando I D’Aragona”, nel 1485.

La fortezza o maniero risale al VIII-IX Secolo, nel 1100 fu edificato il 2° piano, il 3° invece nel ‘400. Ha la forma di un parallelogramma fiancheggiato da 7 torri, 2 quadrate e 5 circolari. Fu colpito nel 1857 dal terremoto, oggi rievoca spettacoli di falconeria e antichi mestieri. Domina la Valle del Basento.

Miglionico sorge su una collina a 460 metri s.l.m. tra il fiume Basento e Bradano; dista 20 KM da Matera.

Le sue origini sono remote, databili al VI secolo a.c. quindi dominato da Greci e Romani. Secondo la tradizione, Miglionico fu fondato da Milione di Crotone, un’atleta vincitore dei Giochi Olimpici o da Milione di Taranto, un tenente dell’esercito di Pirro che quando giunse qui fondò una colonia chiamandola Miglionico e munendola di grandi e alta mura difensive; da qui le 7 “M” sullo stemma: “MILO MAGNUS MILES ME MUNIVIT MAGNIS MURIS”.

Oltre al celebre castello, Miglionico offre e dispone di altri luoghi storici, artistici, culturali nonché di interesse turistico:

La “Chiesa Madre di S. Maria Maggiore”, è la principale chiesa del paese conserva tele, tavole, dipinti del ‘500 , un polittico del veneto Cima da Conegliano formato da 18 pannelli e un crocifisso del ‘600.
“Chiesa della Madonna della Porticella”, sorge fuori dal borgo ed è teatro di una festa campestre che attira devoti sia del paese che dei dintorni la 2° Domenica di Settembre.
“Torre di Fino” denominata così perché lì finiva il paese;
“Piazza del Popolo”;
“Palazzo Corleto”, palazzo e podere storico in forte degrado;
“Convento di S. Sofia”;
“Quartiere Torchiano”.
La festa patronale inizia e si celebra il 29 Giugno in devozione del santo patrono del paese S. Pietro e di S. Antonio da Padova per 3 giorni consecutivi di festeggiamenti.

Il suo territorio ospita e accoglie la “Riserva Regionale di S. Giuliano”.

Fa parte dell’ “Associazione Nazionale Città dell’ Olio”, ente di promozione e valorizzazione dell’olio extra-vergine di oliva.

Ph:basilicataturistica.it