Policoro L’Antica Heraclea.

Policoro L’Antica Heraclea.
Soprannominata la “Città della Fragola” (la Candonga è la varietà/tipologia più rinomata e pregiata), è ubicata lungo la fertile piana di Metaponto.

E’ il 3° centro della Provincia di Matera per numero di abitanti (più di 17.000) e

il 2° per importanza economica.

Conosciuta anche con in nome greco Heraclea.

Da frazione di Moltalbano Jonico , a paese autonomo, a titolo di “Città”.

Il suo Simbolo e Stemma raffigura Ercole che strozza un leone.

Policoro è un cocktail di agricoltura, stabilimenti balneari, natura incontaminata flora e fauna; un mix di cultura, storia e turismo.

Uno dei suoi punti di forza , in termini di incoming, è il “Museo Archeologico Nazionale della Siritide” che custodisce i reperti (circa 2000) dell’antica Heraclea e dintorni dal Neolitico all’Età Romana, soprattutto vasi, corredi funerari, monete, statuette ed armature.

Un altro luogo interessante ed insolito è la “Riserva Naturale Orientata Bosco Pantano di Policoro”, un’area protetta, un’oasi di 500 ettari tutelata e salvaguardata dal WWF e anche S.I.C. (Sito di Interesse Comunitario).

Si alternano zone paludose a canneti, uccelli migratori (circa 170 censiti per la gioia degli appassionati di Bird-Watching), rapaci ma soprattutto le Tartarughe “Caretta” e i “Coleotteri”. Qui vi cresce la liquirizia.

“Piazza Eraclea”, classica ed affascinante nella sua semplicità, vestita di bianco con locali all’aperto dove incontrarsi con gli amici e trascorrere serate.
“Il Castello” noto come “Palazzo Baronale” o “Palazzo Berlingieri”, è edificato nel punto più alto della città, dove un tempo sorgeva l’antica Heraclea; dopo anni di ristrutturazioni e restauri, oggi appare snaturato dall’aspetto originario.
“Piazza Antonio Segni”, dedicata all’ex presidente della Repubblica per aver cambiato il volto di Policoro ed aver dato una svolta.
“Chiesa S. Francesco d’Assisi”, con il tetto tipico delle costruzioni di montagna ma si trova a ridosso del mare.
Biblioteca Comunale “Massimo Rinaldi”, piccola perla ben curata e gestita, luogo di incontro e centro culturale (fiore all’occhiello di Policoro).
“Giardini Murati”, verde e ralax a pochi passi dal castello.
“Borgo dei Casalini”, è il quartiere della movida.
Altra eccellenza turistica è senz’altro “Marinagri” cioè la “Città sul Mare”, un Luxury Resort 5*, con hotels, spa esclusive e il porto.

A Maggio ricorre la festa patronale della “Madonna del Ponte”.

E’ “Bandiera Blu” dal 2016 ed è possibile avvistare delfini e balene.

Ph:basilicataturistica.it